background-img

Virtual

le proposte di Event's Way

VIRTUAL EXPERIENCE

Piattaforme virtuali e Games
per ripensare il concetto di Live Experience.

LE PROPOSTE DI EVENT’S WAY

Nel corso del lockdown si sono aperti, per quasi tutti noi, scenari diversi e inaspettati che hanno comportato un generale adeguamento, sia sul piano professionale che personale, nella gestione delle abitudini proprie della vita quotidiana. In ciascuna di queste situazioni il digitale, con lo smart working, i web meetings, l’e-commerce e gli aperitivi delle 18 – rigorosamente in videocall! – è stato predominante.

Il periodo di quarantena ha visto, in definitiva, la consacrazione di internet, la rete acefala della quale è emerso, con una evidenza imperante, tutto il suo potenziale.

Lo stream ininterrotto di connessioni da ogni parte del globo, in un susseguirsi di videocall, chat rooms, webinar, corsi e visite online ha dimostrato, con indiscutibile evidenza, ancora una volta, l’incorruttibile bisogno di socialità, seppur virtuale, che muove l’essere umano.

La temporanea riorganizzazione del settore che ruota intorno agli eventi ci ha costretti anche ad un ripensamento del concetto di Live Experience.

L’evento, seppur traslato in virtual experience, mantiene la sua funzione primaria nel web: quella di favorire il consolidamento della relazione con i propri pubblici di riferimento attraverso la creazione di esperienze memorabili. 

La tecnologia che già possedevamo è diventata, così, implementazione – non sostitutiva – delle tradizionali leve di marketing.

CUSTOMER MARKETING: GAME, E-SPORTS, GARE

Se prima gli eventi online detenevano, per lo più, una funzione di tipo “strumentale” (organizzati sul web e concretizzati nella vita reale come i flashmob) e “narrativa” (realizzati on field e raccontati online come le dirette) oggi l’ago della bilancia pende a favore delle funzioni “semi-partecipativa” (presenze sia fisiche che virtuali) e “partecipativa” (totalmente online). In questa ultima categoria rientra la sfera del Game.

Il game da intendersi come contenitore utile a far vivere virtualmente un brand sfruttando la dinamica azione/sacrificio, ricompensa/beneficio, regole/contesto che gli è propria. Tale dinamica assicura il mantenimento dell’engagement, della memorabilità e della partecipazione tipica di un evento live.

Web meetings, eSport e virtual rooms: saper esplorare il potenziale offerto dalla rete significa trarre il meglio da un nuovo modo di fare business.

BUSINESS: PIATTAFORME VIRTUALI

Ecco, allora, che la ricerca di una esperienza d’acquisto personalizzata resta fondamentale per raggiungere il proprio target prima che lo facciano i competitors e, in definitiva, per spingere le vendite. Meccanismi come il test&taste di prodotto, il sampling e la promo costituiscono un indubbio incentivo e uno stimolo a far conoscere e a far apprezzare un servizio, un prodotto o un’idea. Ma, perchè funzioni, l’attivazione deve essere inserita nel contesto giusto.

Tramite le piattaforme virtuali è possibile connettere simultaneamente utenti da tutto il mondo assicurando le dinamiche che caratterizzano gli eventi fisici: spettacolarità, show, interazione e networking. Nelle virtual rooms gli ospiti si possono incontrare, parlare, assistere a speech o demo di prodotto e interagire tra di loro.

Per la realizzazione dei contenuti live vengono utilizzati ampi spazi scenografici trasformati in centri di produzione da cui parte un segnale digitale trasmesso attraverso le piattaforme e accessibile dai diversi device (pc, smartphone e tablet).